Teatro Mongiovino

In occasione della concomitanza dei Centenari di Alberto Sordi e de La Garbatella l'associazione e gli artisti della compagnia offrono una commedia brillante di grande e divertente interpretazione al quartiere dove il Maestro ha vissuto i suoi anni formativi e a cui lui e la sua famiglia sono sempre stati affettuosamente legati..

Commedia brillante realizzata dalla Compagnia teatrale degli "Ex-Giovani" dell' Associazione Alberto Sordi.

Una commedia particolare. Un importante attore di teatro, che ha trascorso la sua vita in giro per il mondo, deve affrontare una grave malattia che richiede una cura molto impegnativa: una iniezione ogni sei ore, giorno e notte.

L’attore vive da solo in quanto la sua amatissima moglie è purtroppo defunta e le sue due figlie hanno la loro famiglia e i loro impegni professionali (gestiscono infatti una importante attività): ne consegue pertanto la necessità di affidarsi ad una badante. Dopo qualche ricerca non particolarmente fortunata la badante arriva e si scoprirà, nel tempo, che si tratta di una badante particolare.

La commedia si dipana fra situazioni esilaranti e commoventi arrivando ad una felice, anche se non facile, conclusione molto apprezzata dal pubblico. Al riguardo molto significativa è una nota dell’autore che, sottolineando una riflessione del protagonista – il quale ad un certo punto dice: “ho due figlie, ma ormai sono grandi, hanno la loro famiglia, i loro progetti per il futuro…e io non ci sono in quei progetti. E’ strano come i figli siano sempre la parte più importante dei progetti dei genitori, ma i genitori non facciano mai parte dei progetti dei figli. Forse perché, alla nostra età, non abbiamo più il diritto di pensare al futuro, alla felicità…- ricorda una considerazione espressa da una spettatore, il quale rileva:” questa commedia fa ridere e piangere nel giro di un minuto”. E l’autore precisa: “forse il più bel complimento  ricevuto”.

Il lavoro, estremamente impegnativo per gli attori della “Compagnia degli Ex-Giovani” - come sempre costituita da un mix di anziani e volontari del nostro Centro Alberto Sordi – ha avuto un notevole successo di pubblico il quale ha costantemente alternato la risata ad alcuni momenti di pura commozione.